Patrimonio della danza

Gret Palucca, foto Charlotte Rudolph, ca. 1925

Patrimonio della danza

 

Al momento di indire la prima edizione dei Premi svizzeri di danza, la giuria federale della danza aveva rilevato una sostanziale necessità di elaborare e valorizzare ulteriormente la storia e la cultura della danza in Svizzera e l'Ufficio federale della cultura aveva quindi lanciato come misura di sensibilizzazione il bando «Patrimonio della danza in Svizzera». 

 

Dal 2012, ad anni alterni, ossia tra due edizioni dei Premi svizzeri di danza, vengono sostenuti due o tre progetti con complessivamente 150 000 franchi. Inoltre è stato commissionato un filmato dal titolo «La Svizzera (si) muove», che fornisce uno spaccato di oltre un secolo di storia della danza in Svizzera.

«La Svizzera (si) muove»